Modalità di ammissione

L’accesso alla scuola è subordinato al superamento di un esame costituito da un colloquio, a integrazione della valutazione dei titoli e della breve relazione sugli interessi professionali e le motivazioni rispetto al percorso offerto dalla Scuola di Specializzazione, con particolare riferimento a tematiche di approfondimento disciplinare nell’ambito della tutela, del restauro, della gestione e della valorizzazione del patrimonio architettonico e paesaggistico.

La/il candidata/o dovrà produrre un elaborato 4.000 battute (in lingua italiana o inglese) che chiarisca e identifichi i propri interessi principali, anche attraverso esperienze professionali e didattiche già compiute, al fine di evidenziare la propria predisposizione e la preparazione acquisita ad affrontare il percorso formativo proposto dalla Scuola.

Per l'ammissione all'esame occorre compilare l'apposita Apply come da indicazioni del Bando di ammissione, pubblicato ogni anno.

Sono ammessi al concorso i Laureati di II livello in Italia che abbiano conseguito le seguenti Lauree:

  • laurea vecchio ordinamento in Architettura o Ingegneria civile
  • laurea Specialistica o magistrale in Architettura e Ingegneria edile (classe S/4) o Architettura e Ingegneria edile - Architettura (classe LM-4)

Possono inoltre esssre ammessi alla Scuola, previa valutazione dei curricula personali per individuare eventuali debiti formativi, coloro che sno in possesso della Laurea di II livello in: 

  • Archeologia (classe 2/S) (classe LM-2);
  • Conservazione dei beni architettonici e ambientali (classe 10/S) (classe LM-10);
  • Conservazione e restauro del patrimonio storico-artistico (classe 12/S);
  • Conservazione e restauro dei beni culturali (classe LM‐ 11);
  • Progettazione delle aree verdi e del paesaggio (classe LM-3);
  • Storia dell’arte (classe 95/S) (classe LM-89);
  • Ingegneria Edile (classe LM24);
  • Pianificazione (classe LM48).

e altre classi di laurea di II livello, equivalenti ai sensi dei DD.MM. 509/99 e 270/04.

e altre classi di laurea di II livello, equivalenti ai sensi dei DD.MM. 509/99 e 270/04, oppure valutate singolarmente dalla Commissione Giudicatrice.

Sono altresì ammissibili coloro che abbiano conseguito un titolo di studio universitario all'estero, giudicato idoneo dal Consiglio della Scuola.

I candidati dovranno inoltre essere in possesso di una certificazione attestante la conoscenza della lingua inglese (IELTS 5.0 o equivalente).

Il numero massimo di iscritti per ciclo è di 30 studenti.